Presentazione - ANC Sezione Ravanusa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Presentazione

Territorio > La Biblioteca

Biblioteca Comunale
"Giuseppe Zagarrio"


L’anno 1983, nel mese di Marzo il Sindaco, On. S. Lauricella, allora Presidente del Consiglio di Ravanusa, deliberava sull’Istituzione della Biblioteca Comunale.
L’On. S. Lauricella così Verbalizzava: "L’Amministrazione Comunale è pervenuta al convincimento di istituire a Ravanusa la Biblioteca Comunale. E’  una struttura che manca nel paese e della quale si avverte la necessità e l’urgenza in considerazione soprattutto della costante crescita culturale della popolazione Ravanusana. Infatti il livello di istruzione è elevato, ci sono molti studenti universitari e delle scuole medie superiori, ai quali manca il conforto di potere consultare i testi e i volumi che consentono loro di accrescere le proprie conoscenze.
I locali per la biblioteca saranno forniti dall’Amministrazione Comunale; i posti sono già da tempo istituiti in pianta organica, il materiale librario sarà fornito dalla Soprintendenza, il Comune dovrà solo impegnarsi a prevedere una spesa annua per il funzionamento e ad adottare il regolamento".
Con delibera di G.M. n. 268 del 27.08.1983 si approva il progetto della costruzione della Biblioteca Comunale.
Con delibera di G.M. n.134 del 26.10.2007 la Biblioteca Comunale veniva intitolata  al poeta "Giuseppe Zagarrio."

La Biblioteca Comunale di Ravanusa da quando esiste come istituzione, costituisce in sintonia con quanto dettato dal "Manifesto Unesco" una condizione essenziale per l'apprendimento permanente, lo sviluppo  culturale dell'individuo e dei gruppi sociali, rendendo prontamente disponibile per i suoi utenti ogni genere  di conoscenza e informazione.
I servizi della Biblioteca Comunale sono forniti sulla base dell'uguaglianza di accesso per tutti, senza  distinzione di età, razza, sesso, religione, nazionalità, lingua o condizione sociale.
Le raccolte e i servizi comprendono tutti i generi appropriati di mezzi e nuove tecnologie.
L'orario di apertura è stato studiato, per rispondere alle esigenze del pubblico reale della biblioteca, ha  favorito e realizzato l'incontro dell'utenza con la cultura.
L'insieme dei libri nella biblioteca ha sempre avuto un suo equilibrio, una sua completezza e un ordine  specifico nel rispetto di precise regole Biblioteconomiche.
Nell'ambito del patrimonio librario la biblioteca svolge in automazione le seguenti attività:

  • Acquisizione e registrazione nel registro cronologico d'ingresso;

  • Catalogazione e classificazione;

  • Archiviazione;

  • Registrazione, Controllo e Sollecito dei prestiti.


Nell'ambito del processo di Automazione la Biblioteca continua a portare avanti  la Classificazione, la Catalogazione, il servizio di Consultazione Utenza e Servizio prestiti -  Servizio Internet e Servizio interbibliotecario.

Il Settore Emeroteca promuove l'interesse all'attualità, alla ricerca di  argomenti specifici come: le Scienze, la Medicina, l'Archeologia, l'Arte, la Storia, l'Ecologia, la Scuola e le varie leggi Regionali e Nazionali.
L'archivio Emeroteca è continuamente aggiornato e conserva le raccolte dei periodici, che rivestono  carattere specialistico.
Nella "Sezione Ragazzi" il progetto in atto "Caccia al libro", l'applicazione di un metodo di  riconoscimento dei libri attraverso i vari simboli della catalogazione, continua a registrare un notevole  interesse da parte del piccolo pubblico.
Dispone dell'"OPAC", ossia, il Catalogo della Biblioteca in Internet consultabile al seguente indirizzo: http://www.bibliowin.net/ravanusa

Nella Sala Conferenze si realizzano:

  • Presentazione di libri;

  • Incontri culturali;

  • Convegni;

  • Seminari;

  • Proiezioni.


Il servizio "Informagiovani" è indirizzato al supporto dei processi di scelta e di orientamento dei giovani e meno giovani,  rispondendo alle diverse esigenze delle singole realtà.
Il supporto informatico e il collegamento "Internet" dell'ufficio si integrano senza sostituirsi, anche alle  diverse soluzioni già adottate per il reperimento delle informazioni e la loro divulgazione.

E' attivo in Biblioteca il Centro Studi "On. Salvatore Lauricella".
L'Istituzione è un Centro Permanente di attività e iniziative, di servizi sociali e culturali a carattere giuridico, che offre all’utenza la possibilità di effettuare tesi e ricerche riguardanti la facoltà di giurisprudenza;
Nell'ambito del Centro Studi "On. Salvatore Lauricella" è stata istituita la "Sezione non vedenti".

La Biblioteca è dotata dei seguenti Regolamenti:

  • Prestito documenti e il Servizio Interbibliotecario;

  • Servizio Internet;

  • Uso locali e Sala Conferenze.


Per rispondere meglio alle esigenze degli utenti, l’apertura della Biblioteca è predisposta con turni di lavoro antimeridiani e pomeridiani.
E' diretta dalla Dott.ssa Lina Russo, coadiuvata sin dal 1996, dai precari storici provenienti dall’ex art.23, che si alternano con turni di lavoro.     


 
Torna ai contenuti | Torna al menu